Molestie nelle università, l’allarme del “Guardian”

Le molestie sessuali sono diventate sempre più comuni, perfino “endemiche”, nelle università britanniche. A lanciare l’allarme è il Guardian, secondo cui il fenomeno è in continua crescita e troppo spesso gli abusi, in particolare da parte dei professori nei confronti delle studentesse, restano impuniti. I dati ufficiali degli ultimi cinque anni parlano di 169 accuse di molestie rivolte a personale dello staff universitario in 120 atenei del Paese, oltre alle decine di casi in cui gli abusi si verificano fra il personale. Ma come spiega il giornale progressista questa è “solo la punta dell’iceberg”: troppe volte gli studenti temono di denunciare quanto subiscono per timore di ripercussioni sulla loro carriera accademica.(Ansa)

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
PON, 50 milioni per l’educazione all’imprenditorialità

Fedeli: “Importante educare studentesse e studenti ad avere spirito di iniziativa e a saper affrontare successi e fallimenti” Educare ragazze...

Chiudi