Nigeria, liberate alcune studentesse: erano state rapite da Boko Haram nel 2014

Sono state liberate alcune delle studentesse rapite da un gruppo di Boko Haram. Sono 82 le ragazze liberate, a fronte delle 276 studentesse che erano state sottratte ai loro familiari nel 2014. 

Foto archivio

Le ragazze sono state rilasciate al confine con il Camerun, dopo un negoziato tra governo federale e miliziani. Le ragazze si trovano adesso a Banki, roccaforte delle milizie, in attesa di arrivare nella capitale in aereo. Ci sono però dei dubbi sul numero delle ragazze.

In origine, come diffuso da un’agenzia Agi, erano 276 ragazze le ragazze rapite. Di queste, 57 riuscirono a sfuggire poco dopo il sequestro, mentre le altre 219 restarono in mano agli islamisti. Un anno fa, l’esercito aveva trovato una di loro che vagava per la foresta con una bambina concepita durante il periodo di prigionia. E, ancora, altre 21 furono rilasciate dopo uno scambio tra prigionieri avvenuto nell’ottobre scorso. Tre delle 276 furono ritrovate in seguito, portando il numero a 195 ostaggi, di cui poche ore fa ne pare ne siano state liberate 82 secondo fonti ufficiali.

 

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
#erasmus30 Europa: il 7 maggio debutta a Firenze l’Orchestra Erasmus

Il 7 maggio alle 18 l’Orchestra Erasmus debutta a Firenze, in Piazza SS. Annunziata, con un concerto dedicato alle studentesse...

Chiudi