Camerino Campania Emilia Lombardia Marche Milano Bicocca Puglia Sardegna Sicilia Toscana Umbria Università di Bari Università di Bologna Università di Messina Università di Napoli Università di Padova Università di Parma Università di Perugia Università di Pisa Università di Sassari Veneto

Test Veterinaria, pubblicati i risultati. Idoneo quasi il 62% dei candidati, 30,27 il voto medio

2784249-test_uniSono disponibili da questa mattina i risultati del test di Veterinaria dello scorso 9 aprile. Si tratta della graduatoria con i punteggi in ordine decrescente. La pubblicazione della graduatoria nazionale nominale è prevista il 12 maggio. Mentre il 20 maggio saranno definite le assegnazioni dei posti nelle Università e aperte le immatricolazioni.
I partecipanti alla prova hanno dovuto rispondere a 60 quesiti, 90 era il punteggio massimo possibile, 20 quello minimo per superare il test e concorrere all’assegnazione dei 774 posti banditi. Il candidato migliore ha totalizzato 70,3 punti e sostenuto la prova all’Università Statale di Milano. Lo scorso anno il primo in graduatoria ha avuto una performance meno brillante, con un totale di 67.7 punti.

La prova del 9 aprile scorso ha coinvolto 6.752 aspiranti veterinari (erano 8.050 nel 2013). Il voto medio (su 6.743 prove corrette, le altre sono state annullate) è stato di 24,56 punti (era di 23,54 punti nel 2013). Il 61,6% dei partecipanti (pari a 4.159 candidati) ha superato il test ed è risultato idoneo. Ha totalizzato cioè almeno 20 punti necessari per concorrere alla graduatoria nazionale e alla distribuzione dei posti. Fra gli idonei ilpunteggio medio è di 30,27.

Nel 2013 ha raggiunto o superato i 20 punti minimi il 58,7% dei candidati con un punteggio medio di 30,76. Si incrementa, dunque, la quota di ‘promossi’ rispetto al 2013 in un test che è molto competitivo con un posto a disposizione ogni 9 candidati. Il numero di idonei è sopra la media nazionale negli atenei di, Padova (72,4%), Torino, (71,4%), Milano Statale (72,3%), Parma (68,5%), Bologna (65,6%), Pisa (63,9%). Fatta eccezione per le Università di Camerino, Sassari e Teramo, tutti gli altri atenei collezionano almeno un piazzato fra i primi 100. Con una concentrazione di ‘genietti’ a Padova, dove 31 partecipanti al test sono fra i 100 ‘top’ del test 2014.

Cattura

Articoli Recenti: LiveUnict

Coronavirus in Sicilia, i dati delle province di martedì 7 aprile

Coronavirus in Sicilia, i dati delle province di martedì 7 aprile

Coronavirus in Sicilia: l’aggiornamento sull’andamento dei contagi suddiviso tra le varie province dell’Isola aggiornato alle 17 di oggi e comunicato dalla Regione.

Coronavirus in Sicilia, aggiornamento della Regione: i dati di oggi

Coronavirus in Sicilia, aggiornamento della Regione: i dati di oggi

I casi di coronavirus in Sicilia aggiornati alle 17 di oggi secondo quanto comunicato dalla Regione all’Unità di crisi nazionale. Il prossimo aggiornamento avverrà domani.

LiveUnipa: LiveUniPA

Coronavirus, Musumeci firma ordinanza: “Quarantena per chi arriva dalle zone rosse”

Coronavirus, Musumeci firma ordinanza: “Quarantena per chi arriva dalle zone rosse”

«Chi sbarca in Sicilia, con qualsiasi mezzo, provenendo dalle zone rosse del Nord, ha il dovere di informare il medico di base e porsi in autoisolamento». Lo impone un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e in fase di notifica ai nove prefetti, ai questori ed ai 390 sindaci dell’Isola. Nella sua ordinanza, il governatore […]

Classifica ARWU, Unipa in crisi: per la prima volta oltre il 600° posto

Classifica ARWU, Unipa in crisi: per la prima volta oltre il 600° posto

Palermo registra un calo e scende oltre il 600° posto nella classifica delle migliori università del mondo.

Connettiti!