Abruzzo Basilicata Calabria Camerino Campania Emilia Federico II Foro Italico Friuli IMT -Lucca In copertina L'orientale Lazio Liguria Lombardia Lub - Bolzano Magna graecia Marche Mediterranea Milano Bicocca Molise Numero programmato Orientale Parthenope Piemonte Poliba Polimi Politecnica Polito Puglia Roma Tre Sapienza Sicilia SSSUP Studi Superiori Pavia SUM Tor Vergata Toscana Trentino Umbria uni stranieri di Siena Uni stranieri Perugia Uni Tuscia Unical UniKore di Enna Unimore Università del Molise Università del Salento Università del Sannio Università dell'Aquila Università di Bari Università di Bergamo Università di Bologna Università di Brescia Università di Cassino Università di Catania Università di Ferrara Università di Firenze Università di Foggia Università di Macerata Università di Messina Università di Milano Università di Napoli Università di Palermo Università di Parma Università di Pavia Università di Pisa Università di Potenza e Matera Università di Salerno Università di Siena Università di Teramo Università di Torino Università di Trieste Università di Udine Università di Urbino Università Gabriele D'Annunzio Università Insubria

Test Medicina 2014-15: statistiche nazionali e percentuali idonei

CatturaSul sito www.accessoprogrammato.miur.it sono disponibili da questa mattina i risultati del test di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria dello scorso 8 aprile. Si tratta della graduatoria con i punteggi in ordine decrescente. Per la pubblicazione della graduatoria nazionale nominale bisognerà attendere il 12 maggio. Mentre il 20 maggio saranno definite le assegnazioni dei posti nelle Università e saranno aperte le immatricolazioni.

I partecipanti alla prova hanno dovuto rispondere a 60 quesiti, 90 era il punteggio massimo che si poteva ottenere, 20 quello minimo per superare il test e concorrere all’assegnazione dei 10.551 posti disponibili negli atenei statali fra Medicina e Odontoiatria.

Il candidato migliore ha totalizzato 80,5 punti e ha sostenuto la prova presso l’Università di Torino. In linea con il ‘genietto’ dello scorso anno: il primo classificato del 2013 ha totalizzato 80,9 punti. La prova dell’8 aprile ha coinvolto 63.043 partecipanti (erano 69.073 nel 2013). Il voto medio (su 63.002 prove valide: 41 sono state annullate) è stato di 23,07 punti, contro i 27,54 del test precedente; 36.865 candidati (il 58,5% del totale) sono risultati idonei: hanno totalizzato almeno i 20 punti necessari per concorrere alla graduatoria nazionale e alla distribuzione dei posti. Fra gli idonei il punteggio medio è di 30,27. Nel 2013 ha raggiunto e superato i 20 punti minimi il 69,9% dei candidati con un punteggio medio di 33,85. La prova è risultata più selettiva rispetto alla tornata del 2013.

Le cinque percentuali più alte di studenti idonei si registrano presso le Università di Padova (71,9% con punteggio medio di 32,08), Milano Statale (71,8%; 32,01), Udine (71,7%; 31,86), Milano Bicocca (70,6%; 32,24), Modena e Reggio Emilia (70,5%; 30,47). I risultati più deboli si sono registrati a Catanzaro (36,8% di idonei con punteggio medio di 27,22), Sassari (39,3%; 27,60), Molise (40,8%; 27,41), Messina (46%; 28,42) e Foggia (46,5%; 28,79). Un quadro, quello della distribuzione geografica dei punteggi e degli idonei, che è in linea con lo scorso anno. I primi 100 ‘classificati’ sono distribuiti in 23 atenei. In allegato la tabella con tutti i risultati.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Firmati due Protocolli d’intesa nell’ambito delle attività didattico-formative del CdL in “Consulente del lavoro”

Nell'ambito delle attività didattico-formative del CdL in "Consulente del lavoro" sono stati firmati due accordi che hanno l'obiettivo di favorire...

Chiudi