Notizie universitarie » Lombardia » In dieci anni le tasse universitarie sono aumentate di 500 euro
Lombardia Università di Milano

In dieci anni le tasse universitarie sono aumentate di 500 euro

In un decennio netto, dal 2005-2006 al 2015-2016, la pressione fiscale universitaria è cresciuta del 61 %. Esattamente, parliamo di 474 euro in più a studente, facendo schizzare la la quota media delle tasse universitarie da 775 euro a 1.249. È negli atenei del Nord che si registra la tassazione più onerosa: in media, infatti, 1.501 euro a studente nel 2015-2016. È al Sud, tuttavia, che si totalizza l’incremento più consistente: più 90 % in dieci anni.

Alcuni esempi di tale tendenza arrivano da Lecce, dove le tasse sono più che triplicate. Le tasse sono aumentate per oltre 207 % in dieci anni, equivalente a 633,86 euro. Alla Sapienza di Roma la crescita in dieci anni è stata di 702 euro: più 111 %. L’aumento alla Statale di Milano ha toccato, invece, 510 euro: più 45 %. Firenze è l’unica università italiana con la tassazione in calo nel decennio (-7,45 %).

I dati, diffusi dal Miur e raccolti in un dossier dalll’Unione degli Universitari, rivelano che tra l’anno accademico 2008-2009 e il 2009-2010 il valore della tassa media subì un incremento senza precedenti, per raggiungere un picco più alto nel 2015-2016.

Articoli Recenti: LiveUnipa

Gli squali grigi a Lampione: un progetto UniPa per la loro salvaguardia

Gli squali grigi a Lampione: un progetto UniPa per la loro salvaguardia

Uno studio dell’Università di Palermo descrive per la prima volta l’aggregazione di squali grigi nell’Isola di Lampione. Oggi, 19 settembre un incontro a Lampedusa per la protezione di questa specie minacciata e la promozione di un turismo responsabile.

Connettiti!