Università di Torino

Studente italiano trovato morto a Parigi: indagini nel cantiere della tragedia

Il ragazzo era originario di Ventimiglia ed era uno studente modello del Politecnico di Torino. Le autorità francesi indagano sulle cause dell'accaduto.

Lo scorso venerdì è stato ritrovato il corpo di un giovane ragazzo italiano in un cantiere di Parigi. Si tratta di Alessio Vinci, diciottenne di Ventimiglia, protagonista della misteriosa tragedia.

Il giovane era uno studente modello: si è diplomato con un anno d’anticipo con il massimo dei voti e frequentava la facoltà di Ingegneria Aerospaziale del Politecnico, alla quale aveva avuto accesso piazzandosi tra i primi 40 candidati.

Alessio si sarebbe allontanato da Torino, dove frequentava l’università, per recarsi nella capitale francese, ma nessuno ne era a conoscenza. A scoprire il tragico accaduto è stato il nonno, al quale il giovane era stato affidato dopo la precoce morte della madre. L’anziano, dopo diverse chiamate al nipote, si è sentito rispondere dalle autorità francesi che lo hanno messo a conoscenza del ritrovamento del corpo del ragazzo alla base di una gru alta 45 metri in un cantiere parigino. Proprio al nonno sarebbe indirizzato l’ultimo messaggio del giovane, al quale avrebbe scritto dalla camera di un hotel nei pressi del parcheggio a Porte Maillot dei bus navetta per l’aeroporto di Beauvais a cui fanno riferimento i voli parigini di Ryanair, anche quelli dall’Italia. Nel messaggio Alessio avrebbe scritto che il nonno era “il migliore” e “un grande esempio“.

La notizia ha colto di sorpresa tutti i conoscenti del ragazzo, che lo ricordano come un giovane brillante e sempre disponibile ad aiutare i tanti amici che lo circondavano, estroverso, a cui piaceva uscire e andare in discoteca. Nessuno avrebbe mai immaginato che Alessio potesse essere protagonista di una simile tragedia.

Sulla sua morte restano dunque molti interrogativi: il messaggio inviato al nonno potrebbe far pensare ad una scelta volontaria, ma non si esclude che possa essere stato indotto al suicidio. Un’altra ipotesi è che la morte sia legata alla Blue Whale, dato che tra le varie prove è previsto di salire su una gru, per quanto incoerente con il carattere del giovane. Si indaga anche sul luogo e sulle motivazioni che hanno portato il giovane nella capitale francese.

Sono in corso accertamenti e indagini da parte della polizia francese, che ha già acquisito i filmati delle telecamere circostanti e il cellulare del ragazzo, mentre giovedì prossimo si procederà con l’autopsia.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Maturità, Bussetti annuncia su Facebook le materie della seconda prova

ll Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha annunciato oggi, con un video diffuso su Facebook, la pubblicazione delle...

Chiudi