Attualità

Guida Forex Trading: perché la formazione è importante

Sempre più persone al giorno d’oggi si avventurano nel mondo del trading Forex, questa è una notizia emozionante! I privati italiani sono tra i più attivi in Europa per quanto riguarda il trading in questo ambito.

Tutto questo è grandioso, ma c’è un “ma”; una grossa fetta di questi operatori Forex non sa di preciso cosa sta facendo! Tantissimi si lanciano nel mercato dello scambio di valute perché invitati da accattivanti pubblicità o servizi di brokeraggio dall’onestà discutibile. Ovviamente chi ci guadagna in tutto ciò non è il malcapitato, ma il servizio che è stato ingannato ad usare.

Bene, ora, a tutto questo c’è una soluzione semplice ed efficace, anche se scomoda: studiare il trading Forex. Quello che ti propongo oggi è un semplice testo – guida al trading Forex per evitare che tu investa erroneamente i tuoi risparmi in cerca di un guadagno impossibile.

Quali sono gli step da fare?

Esistono alcuni semplici passi che puoi seguire per evitare di “sbatterci la faccia”:

Studia – Capisci – Agisci

Il trading Forex è un mercato che può permettere a tutti di guadagnare, come hobby, a tempo pieno o per qualche ora nel weekend. Quello che molti pensano è che semplicemente investendo 10€ diventeranno ricchi. Non funziona così!

Capisci come funziona, prendi dimestichezza con gli strumenti, fatti aiutare da un professionista e finalmente prova ad investire soldi reali.

Gestisci i soldi con cura

Quando investi, non stai giocando d’azzardo. Evita di lasciarti prendere la mano e investi esclusivamente soldi che puoi permetterti di perdere.

Quando carichi dei fondi sulla piattaforma, dovresti considerarli soldi persi, indipendentemente dall’esito dei tuoi investimenti. Con alcuni strumenti del trading perdere soldi è estremamente semplice e può accadere in modo estremamente rapido!

Ridimensiona le tue aspettative

Il trading può portare grossi guadagni, è vero. Ma per accaparrarseli bisogna avere esperienza, fortuna ed un capitale da investire. Non credere a nessuno se ti viene detto che è possibile diventare ricchi in modo gratuito o automatico. I guadagni sono solo piccole percentuali sul capitale investito. Agli inizi dovresti ritenerti fortunato se dopo un mese di attività hai concluso con un 5% in più del capitale iniziale.

Come faccio ad imparare a fare trading Forex?

  • Parti dal presupposto che il trading Forex non è una “scienza” estremamente complessa, ma trattandosi di soldi non è da sottovalutare! Per prima cosa non giocare con i tuoi risparmi finché non sarai davvero pronto, questo step è fondamentale. Se impari utilizzando fondi reali, prima di poter fare l’esperienza necessaria avrai dovuto spendere qualche migliaio di euro. Ora, per iniziare ti consiglio di guardare delle video lezioni, o se preferisci leggere dei libri sul trading nella pratica (non dev’essere necessariamente Forex). È importante familiarizzare con i concetti.
  • A questo punto è necessario passare almeno un paio di mesi a fare trading utilizzando un conto fittizio. Moltissime piattaforme offrono gratuitamente dei conti fittizi con un capitale iniziale. Diciamo che finché non riesci a chiudere per qualche settimana di fila in positivo, è il caso di continuare con i conti di prova. Per un’autenticità maggiore, utilizza un capitale iniziale vicino a quello che puoi permetterti di spendere.
  • Finalmente, se conosci gli strumenti e hai fatto pratica, affiancati a un esperto. Parenti o amici se possibile, altrimenti cerca su internet. Molte piattaforme di trading offrono l’assistenza di un esperto per stilare un piano di guadagno. I consigli di chi ha più esperienza sono da tenere in considerazione sempre!
  • Ora che sai cosa fare non ti resta che metterti a studiare e a sperimentare! Con un po’ di dedizione guadagnare con il trading è possibile.
Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Tatuaggi, nove colori riconosciuti cancerogeni: il Ministero dispone il ritiro

Ritirati dal commercio nove inchiostri per tatuaggi: l'Arpa ha individuato al loro interno delle sostanze cancerogene per l'uomo.

Chiudi