Università

Università, festa Erasmus degenera: denunciati e interdetti alcuni studenti

Gli studenti spagnoli stavano festeggiando la fine degli studi in Italia, ma i festeggiamenti diventano eccessivi e la Polizia interviene.

Un festa tra studenti spagnoli è degenerata nella città romagnola, necessitando l’intervento della Polizia. E’ accaduto nella città di Parma, a Borgo Giacomo Tommasini, dove i residenti della zona nelle prime ore del mattino di sabato 13 luglio hanno effettuato diverse segnalazioni per musica ad altissimo volume da alcune ore.

Sono dovuti intervenire tre equipaggi della Sezione Volanti e due pattuglie della Polizia Locale per porre fine alla festa universitaria ormai fuori controllo. All’interno dell’appartamento si trovavano 17 giovani studenti universitari di nazionalità spagnola aderenti al progetto Erasmus e un docente italiano di spagnolo.

Tutti i ragazzi, di età compresa tra i 20 e i 28 anni, erano in un evidente stato di ubriachezza e hanno dichiarato ai poliziotti di aver festeggiato la fine del periodo di permanenza in Italia di alcuni di loro. La polizia ha, inoltre, riscontrato la presenza di bicchieri, rifiuti e altri oggetti lanciati da un balcone della palazzina.

Gli studenti sono stati identificati, fotosegnalati e denunciati in stato di libertà per disturbo del riposo, delle occupazioni e per lancio di cose pericolose. Per due di loro è scattata anche una denuncia per minacce e resistenza a Pubblico Ufficiale in seguito al comportamento tenuti nella sede della Polizia. Per altri sette è scattato il provvedimento di divieto di rientro nel Comune di Parma per la durata di tre anni.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Zaini per l’università: Eastpak e tante altre soluzioni

La vita dello studente universitario non è assolutamente semplice. Bisogna sempre avere tutto a disposizione, dai libri alle dispense, passando per i...

Chiudi