Attualità Pubblicità e annunci

Perché imparare l’inglese è diventato fondamentale

In un mondo multietnico e sempre più globalizzato è stato necessario trovare una lingua veicolare al fine di facilitare la comunicazione tra le diverse nazioni. Negli anni l’inglese è diventato la lingua veicolare per eccellenza tanto da imporsi come lingua ufficiale di internet e degli affari internazionali, motivo per cui parecchie società investono tempo e denaro nella formazione dei dipendenti volta all’apprendimento o al perfezionamento linguistico. Riuscire ad ottenere delle soddisfacenti competenze linguistiche è fondamentale per inserirsi con successo nel mondo del lavoro; infatti in quasi tutti gli impieghi, pubblici o privati, è richiesto un curriculum vitae in cui sia documentata una buona conoscenza di base della lingua più parlata. Tra tutte le nazioni europee l’Italia si trova ad occupare gli ultimi posti per quanto concerne la conoscenza dell’inglese. Con molta probabilità questo primato negativo è dovuto al fatto che almeno fino alla prima metà del secolo scorso l’insegnamento dell’inglese nelle scuole primarie e secondarie era considerato un optional. Solo a partire dagli anni ’90 l’inglese è stato notevolmente rivalutato e inserito come seconda lingua all’interno dei programmi ministeriali per le scuole italiane di ogni ordine e grado.

Come recuperare il tempo perduto grazie ai corsi di inglese online

Per coloro che hanno superato l’età scolare ci sono dei metodi alternativi per imparare l’inglese, uno di questi consiste nell’iscrizione a corsi di lingua virtuali da seguire comodamente da casa. Per ottenere i risultati desiderati in un breve lasso di tempo è importante che i corsi di inglese online siano tenuti su piattaforme altamente qualificate. Il mondo di internet offre diverse opportunità aperte a tutti e in grado di entusiasmare gli utenti, che avranno modo di scegliere il tutor privato in grado di fornire loro una preparazione impeccabile. Sulla piattaforma sarà inoltre possibile misurare il livello raggiunto lezione dopo lezione. Un valido aiuto all’apprendimento dell’inglese arriva anche dalla visione dei film in lingua originale con tanto di sottotitoli e dall’ascolto della musica. Cantare sulle note delle canzoni preferite è utile per migliorare la pronuncia e per prendere confidenza con l’inglese parlato e con le abbreviazioni spesso presenti nei testi delle canzoni.

Parlare in inglese per sentirsi a proprio agio all’estero

Una volta ottenuta una preparazione linguistica adeguata si potrà programmare serenamente un viaggio in Inghilterra per perfezionare tutto ciò che si è appreso attraverso i corsi online. Muoversi con disinvoltura all’interno di un aeroporto straniero, comunicare con gli altri viaggiatori senza perdere troppo tempo per cercare le parole giuste da dire sarà il primo banco di prova per prendere coscienza delle competenze acquisite. Tentare di esprimersi in italiano in Inghilterra è praticamente inutile, non si verrà capiti, in quanto i programmi scolastici nazionali non prevedono lo studio di una seconda lingua come la nostra. La movimentata Londra è ricca di quartieri e monumenti da visitare e attraverso la conoscenza della lingua inglese si sarà finalmente in grado di chiedere indicazioni per utilizzare i mezzi di trasporto pubblici, come trovare la fermata della metropolitana più vicina o gli orari degli autobus, utili per organizzare al meglio il tour della città. Fare esperienza diretta con l’inglese parlato servirà inoltre per affrontare discussioni di vario genere con gli abitanti del posto senza sentirsi a disagio.

Articoli Recenti: LiveUnict

La Regione stanzia 7 milioni per gli studenti fuorisede: li erogheranno gli ERSU

La Regione stanzia 7 milioni per gli studenti fuorisede: li erogheranno gli ERSU

Il presidente della Regione Siciliana annuncia un fondo complessivo di 7 milioni di euro per aiutare gli studenti fuorisede: a occuparsi dell’erogazione saranno gli Enti Regionali per il diritto allo Studio Universitario.

Tradizioni pasquali, “La Diavolata” di Adrano: un dramma ricco di storia

Tradizioni pasquali, “La Diavolata” di Adrano: un dramma ricco di storia

Si avvicina anche quest’anno la festività di Pasqua. La quarantena costringe tutti a rinunciare alle proprie tradizioni, in questo momento ancora più importanti da ricordare. Tra queste, una delle più tipiche nella provincia etnea è la “Diavolata” di Adrano: una tradizione secolare che continua a catturare gli spettatori di anno in anno.

Connettiti!