Notizie universitarie » Orientamento » Come diventare notaio: laurea, pratica e concorsi pubblici
Orientamento

Come diventare notaio: laurea, pratica e concorsi pubblici

come diventare notaio
Come diventare notaio? Laurea in giurisprudenza, pratica notarile e concorso pubblico: tutti gli step da seguire per chi vuole intraprendere questa professione.

Come diventare notaio? Se il vostro sogno è quello di diventare notaio ma avete qualche dubbio su come fare ecco tutti gli step da seguire per intraprendere questa carriera professionale.

I compiti che svolge un notaio sono innumerevoli: stipulazione e registrazione degli atti di compravendita immobiliare, apertura delle società e dei testamenti mortis causa. Si tratta solo di alcuni esempi delle attività svolte da questa figura professionale.

Come diventare notaio: la laurea e la pratica in uno studio

Il primo passo fondamentale per entrare nel mondo notarile è quello di conseguire la laurea in giurisprudenza

Dopo la laurea (o con la possibilità di anticipare 6 mesi già nell’ultimo anno di università) è necessario fare pratica presso un notaio di professione per un periodo minimo di 18 mesi. 

Per poter svolgere la pratica notarile bisogna aver conseguito la laurea in giurisprudenza e possedere la cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’Unione Europea.

Il concorso pubblico

Successivamente, alla pratica notarile si potrà accedere ad un concorso pubblico gestito dal Ministero della Giustizia. A questo concorso di può partecipare fino ad un massimo di cinque volte.

Il concorso si svolge ogni anno e per parteciparvi occorre non aver superato i 50 anni di età.

La prova è nazionale e consiste in un esame scritto ed un esame orale.

Come diventare notaio: l’apertura dello studio notarile

Alla fine delle prove di concorso, il Ministero stabilisce la graduatoria nazionale in base al punteggio conseguito, e i vincitori avranno la possibilità di scegliere la sede nell’ordine di chiamata in graduatoria.

Ai candidati vincitori, il Ministero della Giustizia assegna una sede in base alla graduatoria raggiunta e presso la quale il neo notaio è obbligato ad aprire un ufficio entro 3 mesi.

Quanto guadagna un notaio?

Come abbiamo visto, il percorso per diventare notaio è lungo e faticoso e richiede molta passione. Tuttavia, le possibilità di guadagno sono notevoli.

Secondo le stime più recenti, infatti, un notaio guadagna tra i 60.000 e i 200.000 euro lordi all’anno cioè il suo stipendio medio mensile va dai 5.000 euro ai 20.000 euro.

 

Connettiti!