UNIUD – Linguaggio e retorica tra violenza, guerra e non violenza

Martedì 10 febbraio, con inizio alle 10.45 a palazzo Garzolini – di Toppo Wassermann a Udine (via Gemona 92), si terrà la giornata inaugurale dell’anno accademico del dottorato interateneo in “Storia delle società, delle istituzioni e del pensiero. Dal Medioevo all’età Contemporanea” delle università di Udine e di Trieste. L’incontro si aprirà con la conferenza su “Linguaggio e retorica tra violenza, guerra e non-violenza” tenuta da Giorgio Mariani dell’Università di Roma “La Sapienza”.

 L’incontro proseguirà alle 15 con un seminario di Marina Sbisà dell’Università di Trieste, su “Il linguaggio e la violenza: contrapposizione e complicità”.

 Alle 18 visita guidata alla mostra “Una memoria mille voci” dedicata alla scrittrice e deportata francese Charlotte Delbo. L’esposizione, allestita nel velario di palazzo di Toppo Wassermann, è organizzata dall’Istituto friulano per la storia e il movimento di liberazione e dalla Scuola Superiore dell’Università di Udine.

 Introdurranno la giornata i saluti del delegato alla ricerca dell’Ateneo friulano, Roberto Pinton; della coordinatrice e del vice coordinatore del dottorato, Elisabetta Vezzosi (Università di Trieste), e Andrea Zannini (Università di Udine).

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
UNITO – L’università di Torino lancia la nuova app Giornate di Orientamento 2015

Da lunedì 9 a venerdì 13 febbraio, presso il Campus Luigi Einaudi (Lungo Dora Siena, 100/A –Torino) nel corso delle...

Chiudi