Uncategorized

Università, test numero programmato: in quanti a provare?

Un'immagine dei test di ingresso alla facoltà' di medicina e chirurgia organizzati dall'Università nei padiglioni della fiera di Bologna 6 settembre 2016. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Il Miur, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha comunicato il numero totale degli iscritti ai test per l’accesso ai corsi di laurea a numero programmato per l’anno accademico 2018/2019, qualiMedicinaVeterinariaOdontoiatria Architettura.

Le iscrizioni ai test si erano chiuse il 24 luglio scorso alle ore 15, e risultano 83.127 candidati, così suddivisi:

  • 67.005 sono gli iscritti in Medicina e Odontoiatria, rispetto ai 66.907 dello scorso anno, che si contenderanno i 9.779 posti messi a disposizione per i futuri medici – aumentati, come annunciato lo scorso 28 giugno, rispetto ai 9.100 dello scorso anno – e i 1.096 posti di Odontoiatria, anch’essi aumentati rispetto al 2017 quando erano 908;
  • 7.986 sono gli iscritti in Architettura rispetto ai 9.340 del 2017, che cercheranno di accaparrarsi i 7.211 posti (in aumento rispetto ai 6.873 posti del 2017);
  • per Veterinaria, risultano 8.136 candidati – nel 2017 erano 8.431 – che avranno a disposizione 759 posti (nel 2017 erano 655);
  • per i test di Medicina in lingua inglese, infine, ci saranno 7.660 candidati rispetto ai 7.021 del 2017.

La modalità è rimasta invariata, cioè 60 quesiti a cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti.

Il calendario, fissato lo scorso febbraio, prevede:

  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, 4 settembre;
  • Medicina Veterinaria, 5 settembre;
  • Architettura, 6 settembre;
  • Professioni sanitarie, 12 settembre;
  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua inglese, 13 settembre;
  • Scienze della formazione primaria, 14 settembre;
  • Professioni sanitarie (laurea magistrale), 26 ottobre.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Un italiano vince il “Nobel per la Matematica”: non succedeva da 44 anni

È stata assegnata all'italiano Alessio Figalli la medaglia Fields, il maggiore riconoscimento mondiale per la matematica, equipollente al premio Nobel. ...

Chiudi