Università

Test Medicina 2017, CdS accoglie ricorsi: in arrivo nuove immatricolazioni

Quando ormai qualsiasi candidato sembrava aver perso ogni speranza, la situazione cambia drasticamente: migliaia di non ammessi alle facoltà di Medicina potranno sperare sul ricalcolo dei posti disponibili per riuscire ad immatricolarsi al nuovo anno accademico.

Il Consiglio di Stato, dopo aver riformato le sentenze del Tar, accoglie i numerosissimi ricorsi dei non ammessi all’anno accademico 2017/18 ed è pronto ad aprire loro  le porte delle facoltà di Medicina. 

Gli insoddisfatti (tra cui si contano circa 300 siciliani) che si erano subito rivolti allo studio legale Leone-Fell, reputando il numero di posti messi a disposizione eccessivamente limitato rispetto al fabbisogno di medici richiesto dagli Italiani, oggi ottengono dunque la loro rivincita.

I giudici di Palazzo Spada hanno accolto le contestazioni di legali ed assistiti, bocciando il Miur: quest’ultimo avrà 90 giorni di tempo per ricalcolare il numero di immatricolazioni, tenendo conto sia dei posti vacanti all’interno di strutture sanitarie pubbliche e private che degli iscritti all’ordine ma non esercitanti.

Aumentano, dunque, drasticamente i posti disponibili per l’anno accademico 2017/2018 ed il numero programmato sembra ormai un ricordo lontano.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Anonymous attacca le università italiane: online dati riservati [VIDEO]

Attraverso un video pubblico su youtube, il gruppo Hacker ha reso noto un nuovo attacco informatico.

Chiudi