Università

L’Università della Birra è realtà: arriva il nuovo corso di laurea

Heineken Italia annuncia grandi novità per il nuovo anno: a partire da gennaio, all’Università di Milano, verrà annunciato un nuovo corso innovativo, rivolto ai professionisti del mondo birrario.

Siamo orgogliosi di annunciare l’inaugurazione di Università della Birra a inizio 2019 – ha dichiarato Soren Hagh, amministratore delegato Heinken Italia -. Abbiamo fortemente voluto questo nuovo polo dedicato alla cultura del mondo birrario, perché crediamo che la formazione e la conoscenza siano imprescindibili per portare eccellenza nel business e all’intero settore”.

L’Università della Birra si rivolge esclusivamente agli operatori del mercato, attivi sia nel canale Ho.Re.Ca. sia nella distribuzione moderna (quindi distributori, punti di consumo e buyer), desiderosi di ampliare il proprio know-how e di incrementare le opportunità di business; settore che è in continua espansione e che, nell’anno passato, ha fatto registrare un record per la birra italiana, tanto nel mercato nazionale quanto in quello estero.

Le materie da seguire saranno numerose e di vario genere: “Conoscenza ed evoluzione del prodotto”, per apprendere a trasformare la promozione della cultura birraria in business; “Competenze commerciali e di vendita”, rivolto ai professionisti della vendita che vogliono posizionarsi come punto di riferimento del business della birra; “Competenze manageriali”, dedicato all’economia del punto di consumo, dalla gestione del magazzino e alla gestione del personale.

Nell’ultimo decennio nella nostra penisola sono nate oltre 800 microbirrifici e 6 malterie, con una conseguenza crescita della richiesta di personale da parte delle aziende. In molti hanno seguito corsi specifici per diventare esperti del settore, ma con la nascita dell’Università della Birra tutto diventerà molto più semplice.

Articoli Recenti: LiveUnipa

Uno studio sull’epatite B sul GUT, la collaborazione dell’Università di Palermo

Uno studio sull’epatite B sul GUT, la collaborazione dell’Università di Palermo

Allo studio ha partecipato la prof.ssa Grazia Cottone del Dipartimento di Fisica e Chimica-Emilio Segrè dell’Università Palermo. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Gut

Connettiti!