Terza Pagina

Sony rilancia il Walkman anni ’80: tre film per ricordarlo [FOTO]

Per gli amanti del vintage è in arrivo una sorpresa da Sony: il mitico walkman anni '80 sarà rilanciato sul mercato in versione digital.

Tutti gli anni a settembre Berlino si riempie di novità nel campo della tecnologia in occasione dell’IFA, la fiera tecnologica. Quest’anno Sony ha deciso di partecipare attuando una curiosa strategia che potrebbe rivelarsi vincente: rilanciare sul mercato un must degli anni ’80. Si tratta del mitico Walkman, oggetto che ha segnato un’epoca e una generazione, antesignano di MP3 e IPod per l’ascolto della musica.

Il nuovo Walkman

A ben 40 anni dalla sua prima uscita, avvenuta nel luglio 1979 con il modello TPS-L2 la Sony propone un prodotto che esteticamente riprende il suo antenato. Il Walkman Sony NW-A100TPS avrà infatti una scocca in pieno stile anni ’80 ma il funzionamento sarà totalmente diverso: non potrà infatti riprodurre audiocassette. La versione 3.0 del walkman sarà composta da un display HD da 3.6 pollici touchscreen che riprodurrà il movimento del nastro in maniera virtuale.

Per quanto riguarda la riproduzione musicale, il modello degli anni 2000 avrà una capacità di archiviazione da 16 GB, permetterà l’ascolto in streaming e avrà una porta USB Type-C. L’autonomia della batteria sarà invece di 26 ore e il Walkman dovrebbe essere disponibile nel mercato italiano da novembre 2019. Unica grande differenza con il passato sarà il prezzo: se prima il suo costo era di circa 150 dollari, oggi dovrebbe aggirarsi sui 440 euro.

Icona degli anni ’80

I nostalgici e gli amanti del vintage ricorderanno sicuramente il vecchio modello blu e argento della Sony. Tuttavia anche i meno ferrati avranno avuto modo di vederlo in tantissimi film cult del periodo. Tre esempi molto diversi tra loro dovrebbero bastare per comprendere l’estrema diffusione dell’apparecchio tra giovani e meno giovani: dall’emblematica scena della festa ne “Il tempo delle mele” con una giovanissima Sophie Marceau, al colorato e avventuroso “Ritorno al futuro“, passando per “I guardiani della galassia“. Quest’ultimo in particolare è un prodotto decisamente più recente, eppure il walkman riveste un ruolo fondamentale nella caratterizzazione del protagonista Star Lord.

 

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Dal Darfur all’Italia: Ahmed si laurea con una tesi sui diritti umani

Parte da Lampedusa e arriva a Torino: si laurea in Scienze Internazionali con una tesi sulla guerra e il genocidio...

Chiudi