Università di Palermo

Università, a Palermo borracce ecologiche diffuse in sacchetti di plastica: è polemica

Campagna plastic-free con qualche contraddizione in quel di Palermo, dove l'Università ha cominciato la distribuzione delle borracce in degli involucri di plastica, con sorpresa, ironia e lamentele da parte degli studenti.

La rivoluzione a tutela dell’ambiente, dopo le sollecitazioni di Greta Thunberg e dell’esercito eco-friendly dei Fridays For Future, è in atto anche negli atenei siciliani, in particolare a Catania e Palermo. In entrambe le università, infatti, è in atto la distribuzione delle borracce realizzate in materiali ecosostenibili a studenti e personale d’ateneo, che si spera comportino una sensibilizzazione prima e una drastica riduzione – poi – della plastica monouso, a cominciare da bottigliette e bicchieri per l’idratazione giornaliera.

A Palermo la consegna delle borracce ecosostenibili rientra all’interno del progetto “Plastop Unipa“, la cui missione è naturalmente ridurre il consumo di plastica.

Tuttavia, la consegna delle borracce nell’Ateneo del capoluogo regionale ha suscitato alcune polemiche: diversi studenti infatti hanno segnalato al locale portale studentesco Youunipa che le borracce consegnate nei giorni scorsi erano avvolte in comuni involucri e sacchetti di plastica, non proprio l’ideale confezione per supportare una campagna plastic-free. Gli studenti hanno reagito a metà tra ironia e indignazione, ma sicuramente la segnalazione non è passata inosservata, in maniera anche che lo stesso Ateneo possa aggiustare il tiro dopo questa piccola gaffe.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Come si valuta un’auto usata?

Dopo anni di onorato servizio può capitare di doversi trovare di fronte all’esigenza di cambiare auto. Prima, però, bisogna trovare il modo...

Chiudi