Pubblicità e annunci

Come scegliere le migliori cuffie wireless da usare col televisore

Generalmente, quando si vede un film in TV o un qualsiasi altro contenuto multimediale, lo si può visionare e ascoltare senza dover utilizzare altri dispositivi. Tuttavia, non è raro che in alcuni casi gli utenti preferiscano optare per delle cuffie, anche qualora si trovino tra le proprie mura domestiche. 

Come mai tale scelta è sempre più popolare? I motivi sono molteplici, innanzitutto potrebbe trattarsi di una persona che ha problemi di udito, risolti in parte da una sorgente più vicina al padiglione auricolare, in altri casi potrebbe essere una scelta dettata dalla necessità di non disturbare coinquilini o altre persone che vivono con voi ma che non desiderano condividere la visione in un preciso momento.

Immaginate per esempio di potervi finalmente godere un film d’azione in TV ma vostro figlio non ha ancora completato i compiti quotidiani. Per evitare di disturbare il suo studio potreste quindi scegliere di usare le cuffie e far sì che il bambino esegua il suo lavoro riducendo al minimo le distrazioni.

Questo è solo uno degli esempi ma si rivela tuttavia estremamente calzante e potreste andare incontro a situazioni molto simili. Per questo motivo abbiamo deciso di redigere una guida per aiutarvi a scegliere le cuffie più adatte da usare insieme al vostro televisore.

Connessioni

In che modo le cuffie possono essere collegate al TV? Ne esistono tre tipologie principali: a infrarossi, a radiofrequenza e bluetooth. Il primo tipo è forse quello più economico, ha infatti una portata limitata ma presenta l’indiscutibile vantaggio di non affollare i canali radio, fattore che invece vi trovereste a dover affrontare con la seconda tipologia. 

Quelle a radiofrequenza, però, oltre a essere un po’ più costose, possono essere usate anche qualora vi troviate in una stanza diversa, perfette dunque per ascolto di programmi TV, podcast, musica e così via, raggiungendo in alcuni casi anche la distanza record di 100 metri dalla sorgente. 

Infine, le cuffie bluetooth sono quelle più popolari e hanno un rapporto qualità/prezzo soddisfacente. La portata è simile a quella che offrono le cuffie con collegamento a infrarossi, ovvero intorno ai pochi metri. Attenzione dunque a optare per queste ultime se non avete intenzione di restare nella stessa stanza in cui si trova il ricevitore del segnale.

Batterie

Anche l’alimentazione può variare in base ai modelli. Alcuni infatti hanno al loro interno delle moderne batterie al litio, ricaricabili quindi posizionando le cuffie sulla stazione inclusa nella confezione, mentre altre sfruttano ancora il sistema di pile. Le cuffie con batteria ricaricabile dovrebbero essere prese in considerazione dagli utenti che le usano per poche ore al giorno dal momento che si scaricano velocemente e richiedono svariate ore per essere nuovamente operative. Se invece le utilizzate per gran parte della giornata, allora sarebbe meglio scegliere un modello con pile sostituibili, per non dover mai interrompere l’ascolto a causa della mancanza di alimentazione.

In alcuni casi, potrebbero essere valide anche le cuffie che garantiscono anche un collegamento opzionale cablato con il classico connettore jack, per essere sicuri di poter far fronte a qualsiasi esigenza, persino l’assenza totale di pile in casa.

Comodità

Potrebbe sembrare banale ma la conformazione della testa degli utenti non è uguale per tutti e alcuni potrebbero trovare alcune cuffie più comode rispetto ad altre. Non potrete mai sapere davvero se quelle scelte siano comode o meno, soprattutto se state acquistando il prodotto online e non avete modo di provarlo prima di comprarlo. Tuttavia, esistono degli accorgimenti che potrete prendere in modo da evitare brutte sorprese.

Innanzitutto ricordate di leggere accuratamente la scheda tecnica e verificate sempre il diametro dei padiglioni, per capire se l’orecchio potrà accomodarsi al meglio all’interno, poi cercate indicazioni sul materiale con cui è realizzato l’archetto. Questo infatti premerà sulla parte superiore della testa e, se non fosse sufficientemente morbido, finirebbe col causare disagio se indossato per svariate ore. In caso optiate per degli auricolari, vi invitiamo a scegliere quelli con adattatori differenti, adattabili a qualsiasi tipo di condotto uditivo esterno.

Sul nostro portale, Nafura.it, riuscirete a trovare le migliori soluzioni sul mercato. Abbiamo infatti realizzato una classifica di cuffie wireless per TV selezionando i prodotti che hanno convinto maggiormente i consumatori. Per leggere le nostre recensioni non dovete far altro che cliccare sul nome del sito per raggiungere la pagina relativa.

 

Articoli Recenti: LiveUnict

A Catania si consegnano pacchi spesa: 2000 le domande inviate

A Catania si consegnano pacchi spesa: 2000 le domande inviate

Quasi 2.000 domande per i pacchi spesa destinati a coloro che si trovano in difficoltà durante l’emergenza sanitaria; la metà già consegnati.

Coronavirus, buone notizie dal Cannizzaro: altri 4 dimessi

Coronavirus, buone notizie dal Cannizzaro: altri 4 dimessi

Al Cannizzaro di Catania altri 4 pazienti sono stati dimessi dall’ospedale e 2 estubati nelle ultime 24 ore.

LiveUnipa: LiveUniPA

Coronavirus, Musumeci firma ordinanza: “Quarantena per chi arriva dalle zone rosse”

Coronavirus, Musumeci firma ordinanza: “Quarantena per chi arriva dalle zone rosse”

«Chi sbarca in Sicilia, con qualsiasi mezzo, provenendo dalle zone rosse del Nord, ha il dovere di informare il medico di base e porsi in autoisolamento». Lo impone un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e in fase di notifica ai nove prefetti, ai questori ed ai 390 sindaci dell’Isola. Nella sua ordinanza, il governatore […]

Classifica ARWU, Unipa in crisi: per la prima volta oltre il 600° posto

Classifica ARWU, Unipa in crisi: per la prima volta oltre il 600° posto

Palermo registra un calo e scende oltre il 600° posto nella classifica delle migliori università del mondo.

Connettiti!