Notizie universitarie » Università » Programma Turing, cos’è e a chi è dedicato
News Università

Programma Turing, cos’è e a chi è dedicato

Talent management al colloquio di lavoro

Il Regno Unito spenderà più di 100 milioni di sterline l’anno prossimo per il programma di Turing, il programma di mobilità studentesca interno che sta creando dopo aver deciso di non partecipare all’Erasmus + dell’Unione europea.

Il programma Turing sostituirà Erasmus +

Lo schema di Turing fornirà finanziamenti a circa 35.000 studenti in università, college e scuole per svolgere tirocini e scambi all’estero nel 2021-22, ha affermato il governo di Westminster. L’iniziativa, che prende il nome dal pioniere dell’informatica Alan Turing, è stata annunciata dopo che la partecipazione a Erasmus + è stata esclusa dall’accordo commerciale del Regno Unito dopo la Brexit con l’UE .

La mossa è stata controversa perché il primo ministro britannico Boris Johnson aveva detto all’inizio di quest’anno che il paese “continuerà a partecipare” a Erasmus +. I negoziatori del Regno Unito avevano apparentemente considerato il costo di continuare a partecipare a Erasmus + come proibitivo e superiore al costo del programma di Turing. La Press Association ha riferito che circa 35.000 studenti britannici attualmente partecipano a Erasmus + ogni anno.

Il ministero dell’Istruzione ha affermato che il programma di Turing “fornirà agli studenti opportunità simili per studiare e lavorare all’estero come il programma Erasmus +, ma includerà paesi di tutto il mondo e mira a fornire un maggiore rapporto qualità-prezzo ai contribuenti”.

Cosa prevede il programma Turing

“Il nuovo programma si rivolge anche a studenti provenienti da contesti svantaggiati e aree che in precedenza non avevano molti studenti che beneficiavano di Erasmus +, rendendo le opportunità che cambiano la vita accessibili a tutti in tutto il paese”, ha aggiunto il ministero.

Le università saranno invitate a presentare offerte per partecipare al programma di Turing all’inizio del 2021. I candidati selezionati riceveranno finanziamenti per amministrare il programma e gli studenti partecipanti riceveranno borse di studio.

Il budget per il programma di Turing negli anni futuri “sarà soggetto a future revisioni della spesa”, ha affermato il DfE.

Le parole di Gavin Williamson, il segretario all’istruzione del Regno Unito

Gavin Williamson, il segretario all’istruzione, ha affermato che il Regno Unito ha “avuto la possibilità di espandere le opportunità di studio all’estero e vedere più studenti di ogni provenienza trarre vantaggio dall’esperienza”.
“Abbiamo progettato un programma veramente internazionale che si concentra sulle nostre priorità, offre un reale rapporto qualità-prezzo e costituisce una parte importante della nostra promessa di far salire di livello il Regno Unito”, ha affermato.

“Queste opportunità andranno a vantaggio sia dei nostri studenti che dei nostri datori di lavoro, oltre a rafforzare i nostri legami con i partner in tutto il mondo”.
Kate Green, la segretaria ombra per l’istruzione, ha affermato che il governo ha “ritirato inutilmente il Regno Unito dallo schema, il che ha aumentato con successo le opportunità e la comprensione in tutta Europa”.

“Deve fornire con urgenza tutti i dettagli a università, scuole, college e studenti su come funzionerà il programma sostitutivo di Turing e garantire che nessun giovane perda opportunità di studio all’estero”, ha affermato la Green.
“I giovani non devono vedere le loro opportunità ridotte e sottoporre il programma di Turing a future decisioni di revisione della spesa aumenterà l’incertezza per le organizzazioni dei giovani.

Vivienne Stern, direttrice di Universities UK International, aveva precedentemente descritto il ritiro del Regno Unito da Erasmus + come “deludente”, ma ha descritto il programma di Turing come uno “sviluppo fantastico”.

Connettiti!