Notizie universitarie » Veneto » Università di Padova » Il nuovo corso di laurea in Cannabinologia: ecco cosa succede in Italia
Università di Padova

Il nuovo corso di laurea in Cannabinologia: ecco cosa succede in Italia

Nuovo corso di laurea in Cannabinologia in arrivo in Italia. Ecco di cosa si tratta.

La cannabis è senza dubbio la pianta più dibattuta in assoluto e non soltanto ultimamente. È una pianta che nell’antichità veniva utilizzata per moltissimi scopi diversi ma che per molti secoli è stata vietata e demonizzata in praticamente tutto il mondo.

Negli ultimi anni però le cose sono cambiate, infatti sono stati condotti numerosi studi ed esperimenti su queste sostanze che hanno dimostrato, o meglio riconfermato i benefici che cannabis e derivati possono portare alla nostra salute. Questo ha fatto in modo che le legislazioni riguardo a queste sostanze siano profondamente cambiate, tanto che adesso è possibile acquistare il CBD online o anche in negozi fisici e molti sono i medici che prescrivono queste sostanze per combattere alcune importanti patologie, come ansia, panico, dolore cronico e molto altro.

Ecco perché nel mondo cominciano a nascere dei corsi di laurea che cercano di approfondire questo argomento ed ecco perché anche in Italia, nel 2021, sono nati corsi di questo tipo. Sembra incredibile ma è proprio così, questi corsi di laurea esistono e nel mondo sono già frequentati da moltissime persone. In questo breve articolo andremo proprio ad approfondire questo argomento.

I corsi di Cannabinologia nascono in America

Forse non tutti lo sanno, ma in realtà in America i corsi di Cannabinologia esistono già da diversi anni. Il paese che per eccellenza è sempre portato ad anticipare i tempi l’ha fatto anche in questo ambito e la motivazione è molto semplice. L’America si è resa conto che il giro di soldi intorno a queste sostanze è davvero consistente e senza perdersi in troppe polemiche ha cercato di sfruttare tutto questo a vantaggio della propria economia.

La cosa importante in questo caso è formare un personale preparato al meglio e che sia in grado di operare nel settore della cannabis in modo professionale e serio. Ecco perché in Colorado è nato il corso di “Biologia e chimica della Marijuana”. È stata la prima volta in assoluto in cui in un corso di laurea ufficiale è stata utilizzata la parola Marijuana ed è dunque un evento dalla grandissima portata storica. Il Colorado ha aperto la strada alla nascita di molti altri corsi simili in altre università e ha fatto un enorme passo in avanti contro la criminalizzazione di questa sostanza.

Il corso universitario in Colorado non è assolutamente soltanto una provocazione, anzi, è un vero e proprio corso universitario della durata di 4 anni che prevede una formazione completa in chimica, matematica e in biologia avanzata. Vengono insegnate le tecniche per estrarre i principi attivi dalla pianta in modo corretto, mettendole anche in correlazione con gli effetti sul suolo e sull’organismo umano stesso.

Studiare la Cannabis in Italia al Bo

C’è da ammettere che in Italia c’è ancora tanta confusione riguardo alla questione Cannabis, poiché molte persone confondono ancora CBD e THC e credono che siano la stessa cosa e che qualsiasi movimento per poter rendere legale il CBD sia un modo per legalizzare completamente le droghe leggere.

Ecco perché  il nostro paese è così indietro su queste questioni, ma in realtà qualcosa si muove e comincia a farsi strada anche qui. Già alla fine del 2019 l’università La Sapienza di Roma aveva creato il laboratorio intitolato “Analisi socio-economica del mercato della cannabis”. Questo era però soltanto un laboratorio integrato in un normale corso di laurea.

La vera svolta è arrivata invece dall’università di Padova nel 2021. Infatti il Dipartimento di Neuroscienza dell’Università di Padova in collaborazione con la start-up Cannabiscienza ha creato il primo corso di studi italiano in “Cannabinologia: la pianta di Cannabis e il Sistema Endocannabinoide”. Questo corso ha aperto le porte agli studenti a ottobre 2021 ed è davvero aperto a tutti, non soltanto a medici, farmacisti, biologi, chimici, agronomi, tecnici di laboratorio ecc, ma davvero a chiunque voglia saperne di più, dato che non è richiesto nessun requisito particolare per accedervi. Le lezioni si svolgono online tramite autenticazione sulla piattaforma Moodle del Dipartimento di Neuroscienze dell’Ateneo con collegamento alla piattaforma e-learning cannabiscienza.it.

La durata del corso è di 28,5 ore distribuite in 5 mesi, dunque da ottobre dello scorso anno a febbraio 2022. Gli obiettivi del corso sono conoscere come il rapporto tra uomo e cannabis sia cambiato nel tempo fino ad oggi, quali sono le caratteristiche botaniche e farmacologiche di questa pianta e i suoi utilizzi in campo medico, la conoscenza della normativa italiana e quali sono gli utilizzi della cannabis nella pratica clinica.

È quindi una panoramica approfondita e completa sull’argomento, che potrebbe essere utile anche per i più scettici e i più conservatori a riguardo. Si spera che questo corso possa avere il giusto seguito e il giusto successo e che sia messo in atto anche negli anni successivi, in modo da poter informare a riguardo quante più persone possibili. intanto, per gli appassionati dei prodotti a base di CBD, consigliamo di consultare il sito di Justbob dove se ne può trovare una grande varietà e scelta.

Connettiti!