Notizie universitarie » Sicilia » Università di Messina » La prof più severa d’Italia insegna all’Università di Messina. E’ suo il record di bocciature
Sicilia Università di Messina

La prof più severa d’Italia insegna all’Università di Messina. E’ suo il record di bocciature

loschiavo-ksbB-U4302010753917480pB-593x443@Corriere-Web-Sezioni
Sandra Lo Schiavo, docente a Messina ( fonte Corriere.it)

Una professoressa esce allo scoperto e i giornali oggi la definiscono la prof.ssa più cattiva d’Italia. La leggenda narra di un ragazzo che si è presentato 43 volte all’esame di Chimica e per 43 volte è stato rispedito a casa. 

Si chiama Sandra Lo Schiavo ed è una docente di Chimica Generale e inorganica nel corso di Biologia Marina dell’Università di Messina. In un’intervista al Corriere , spiega come e perché il 60-70% degli studenti che si presentano agli esami vengono bocciati.

Dieci domande scritte su tutto il programma e poi si passa all’orale.  I suoi studenti sono praticamente terrorizzati, c’è addirittura qualcuno che sui social ci scherza su ” La professoressa dovrebbe essere sponsorizzata dalla Red Bull, dare chimica è diventato uno sport estremo“. Roba da mettersi le mani nei capelli.

Replica la prof, so chi è, è un tipo brillante ma svogliato, non me la prendo certo per commenti come questi. Io i miei ragazzi li conosco bene tutti, cerco di aiutarli, ad alcuni regalo anche i libri. È vero, negli ultimi tempi ho notato un calo di rendimento, e ho alleggerito il programma. Nei limiti del possibile faccio in modo che almeno possano arrivare a un 20/21″.

“Escono dalle Superiori totalmente impreparati – spiega Lo Schiavo – all’inizio del corso mi tocca spiegare anche i concetti più elementari. Per carità, molti sono anche in gamba, ragazzi intelligenti che però non sanno studiare“.

All’ultima sessione solo il 30% degli studenti che si sono presentati sono riusciti ad accedere all’orale. “Non è cattiveria – si affretta a dire la docente – ma non si può promuovere chi non conosce la nomenclatura, o un’equazione chimica. Come possono pretendere di diventare biologi marini? Come faranno a capire che cosa avviene negli oceani? Preferisco essere odiata che mandare sul mercato del lavoro gente impreparata“.

 

Articoli Recenti: LiveUnipa

Palermo – Reddito di cittadinanza, il comune avvia tirocini formativi

Palermo – Reddito di cittadinanza, il comune avvia tirocini formativi

413 tirocini professionalizzanti attivati dal Comune di Palermo per altrettanti percettori del Reddito di cittadinanza, grazie ai fondi del PON Inclusione, per circa 2,5 milioni di euro.

Connettiti!