Scuola

Scuola, ancora episodi di violenza: alunno sferra un pugno in faccia al professore

Ancora un caso di violenza esercitata da uno studente nei confronti di un professore. L'ultimo episodio di aggressione è avvenuto in provincia di Bergamo: uno studente ha sferrato un pugno in faccia al professore.

È successo a Treviglio, in provincia di Bergamo. Un alunno di seconda media, di appena 13 anni, ha sferrato un pugno in volto al suo professore, che lo aveva invitato a lasciare l’aula per l’eccessivo disturbo arrecato alla lezione.  Il ragazzo è stato sospeso per tre settimane, mentre l’insegnante è andato al pronto soccorso per farsi visitare.

L’aggressione, avvenuta nel bergamasco la settimana scorsa durante una lezione educazione artistica, sta portando a riflettere ancora una volta sui provvedimenti necessari da prendere in questi casi, ormai non più così rari. Sono infatti in aumento negli ultimi anni episodi di aggressione ai danni di docenti e professori, spesso picchiati da genitori e da stessi alunni. Già l’anno scorso, episodi di violenza fisica e verbale nei confronti di professori avevano avuto risonanza nazionale, grazie anche ai video pubblicati dagli stessi alunni sul web. In quel caso, la violenza ai danni del professore è costata ad alcuni dei giovani aggressori la bocciatura scolastica.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Miur, nuovi fondi ricerca: 70 milioni per le assunzioni tra 2019 e 2020

Si vogliono stanziare nuovi fondi, con l'obiettivo di assumere più ricercatori per il prossimo biennio. Tutto questo nel disegno della...

Chiudi