Università di Bari

Ancora razzismo: studente fermato all’ingresso della biblioteca perché “nero”

Il custode della biblioteca del Politecnico di Bari avrebbe bloccato lo studente all’ingresso della biblioteca solo perché di colore.

L’episodio, denunciato qualche giorno fa, ha lasciato letteralmente basiti gli studenti testimoni dello spiacevole fatto. Al Politecnico di Bari, infatti, uno studente sarebbe stato bloccato all’ingresso della biblioteca nell’ex palazzo delle Poste, sede universitaria. Il custode, dopo averlo bloccato, gli avrebbe anche chiesto di esibire il documento di identità. La presunta colpa dello studente sarebbe stata quella di essere di colore.

Lo studente, regolarmente iscritto al Politecnico di Bari, avrebbe soltanto voluto recarsi a studiare in una delle sale di lettura del centro polifunzionale, allestito nell’edificio di piazza Cesare Battisti. Giunto sul posto, però, inspiegabilmente si sarebbe visto costretto a mostrare i documenti, pratica non usuale.

Alcuni studenti presenti sul posto sono stati testimoni di questo episodio di presunto razzismo e avrebbero anche difeso il collega, chiedendo persino l’intervento dei Carabinieri. Questi ultimi non hanno che potuto constatare quanto avvenuto, di fronte alle giustificazioni del custode. Lo studente è stato, infine, libero di entrare nell’edificio, ma l’episodio ha destato un grande scalpore e suscitato preoccupazione.

Connettiti!
Leggi articolo precedente:
Le principali curiosità sul rapporto tra giovani e social media

Nell’analizzare il rapporto tra giovani e social media sono state messe in luce diverse curiosità, che aiutano a definire quali...

Chiudi